Confronto tra le 10 migliori batterie elettroniche 2024

La batteria elettronica è migliorata molto negli ultimi anni. I kit professionali hanno raggiunto un nuovo livello di qualità, mentre quelli economici sono diventati molto facili da suonare.

Le batterie elettroniche entry-level sono state oggetto di graditi miglioramenti, con skin a rete e moduli batteria migliori come standard. Ma bisogna comunque scegliere con saggezza!

Dopo aver esaminato molti set diversi, la mia prima scelta è stata il Roland TD27-KV perché è dotato dei migliori pad per rullante e piatto ride che si possano acquistare, ha un modulo incredibile e la sua qualità costruttiva è ineguagliabile.

La migliore batteria elettronica economica è il kit Alesis Nitro Mesh, che include tutte le pelli mesh e un modulo di batteria molto decente per questa fascia di prezzo.

Ho scritto questa guida per fornirvi una panoramica dei migliori set disponibili, comprese le opzioni per principianti e professionisti.

Le batterie elettroniche sono incredibili per le performance dal vivo, la pratica discreta, la registrazione e altro ancora.

Le migliori batterie elettroniche (2024)

Le migliori batterie elettroniche

Questi quattro set sono le mie scelte migliori in termini di valore, qualità del suono, qualità costruttiva e funzionalità.

Il mio secondo kit entry-level è il Roland TD1DMK che è certamente migliore del kit Alesis Nitro Mesh in termini di qualità, ma rappresenta un investimento maggiore.

Per i kit di fascia più alta, la mia seconda scelta è l’Alesis Strike Pro SE, che offre un valore incredibile, oltre a uno dei migliori moduli di batteria disponibili.

Si noti che SE sta per “special edition”, che ha migliorato notevolmente la qualità costruttiva del kit. La versione originale dell’Alesis Strike Pro è stata oggetto di numerosi reclami da parte dei clienti per la presenza di parti difettose. La versione SE ha risolto molti di questi problemi. Se state considerando questo kit, assicuratevi che sia la versione SE!

È possibile trasmettere il suono della batteria elettronica alle cuffie o a un amplificatore per batteria separato.

Screening delle specifiche tecniche

Qual è il tipo di batteria più silenzioso? Quale stile di teste di batteria dovrei scegliere? Qual è la marca migliore? Assicuratevi di leggere il resto di questa guida, che vi spiegherà tutto con un linguaggio semplice!

1. Roland TD 27KV

Le migliori batterie elettroniche – La nostra scelta

Si tratta di un set eccezionale con suoni fantastici, pad per rullante e ride straordinari e la qualità costruttiva per cui Roland è nota.

Il Roland TD-27KV è la mia scelta migliore per una serie di motivi. Offre un pad per rullante profondo di alta qualità e un pad per piatti ride ampio e reattivo, entrambi i migliori del loro genere attualmente sul mercato.

Il rullante funziona molto bene con note fantasma, rim shot e side stick. Roland eccelle nelle tecnologie di triggering e di modellazione, e lo dimostra in questo kit.

Vantaggi

  • Fantastico pad per rullante e ride.
  • Ottimo modulo per batteria.
  • Qualità costruttiva sorprendente.
  • Funziona molto bene come controller MIDI per i plugin VST.

Svantaggi

  • La presenza sul palco non è molto buona (pad della grancassa più piccoli, pad dei tom piuttosto superficiali).
  • Sarebbe opportuno un pad più grande per il floor tom.
  • Il supporto per hi-hat e rullante dovrebbe essere acquistato separatamente.

I pad dell’hi-hat sono progettati per essere utilizzati con un vero supporto per hi-hat, che riproduce abbastanza bene la sensazione di suonare su una tavola acustica.

Il pad per grancassa KD-10 è relativamente compatto, ma è molto reattivo e funziona bene con i pedali per doppia cassa.

Roland ha optato per un approccio “qualità più che quantità” per questo kit. Non ha una presenza scenica particolarmente buona, ma suona benissimo ed è incredibile da suonare.

Il modulo consente inoltre di espandere il kit con altri drum e cymbal pad.

Non tutti possono divertirsi con un kit acustico a causa dei limiti di rumore. Se vi manca la sensazione di un kit acustico e non avete il budget per le batterie elettroniche più costose, questa è un’ottima opzione.

2. Kit Alesis Nitro Mesh

La migliore batteria elettronica a un prezzo accessibile.

Il kit Nitro Mesh di Alesis ha ridefinito le mie aspettative nei confronti della batteria elettronica entry-level, con i suoi pad completamente retinati e un modulo di batteria molto decente.

La batteria elettronica Alesis Nitro Mesh è impressionante e offre molte funzioni a un prezzo molto basso.

Ora lo raccomando come il miglior set di batteria elettronica entry-level, sia per il rapporto qualità-prezzo che per le sue caratteristiche. Questa batteria elettronica include tutte le pelli in rete per rullante e tom.

Vantaggi

  • Pad a rete di buona qualità
  • Modulo batteria molto decente
  • Molto adatto a principianti e intermedi
  • Utilizza un vero kick pad, invece di un pedale elettronico
  • Molto conveniente
  • Connessione MIDI-over-USB

Svantaggi

  • Teste di rete relativamente piccole (ma comunque suonabili)
  • Il modulo manca delle caratteristiche dei kit di fascia alta (ad esempio, profondità della qualità del suono, elaborazione audio e campionamenti personalizzati)

Il kit è sistemato in posizioni simili a quelle di una batteria acustica. Questo permette al batterista di passare facilmente dal movimento alla batteria acustica. Ciò significa che è molto utile per coloro che desiderano un set di allenamento silenzioso.

Questo kit utilizza un vero pedale e un pad, che consente di mantenere il movimento corretto di una vera grancassa. Molti kit di avviamento hanno semplici pedali per il basso senza batterista. Questo può risultare meno naturale e ostacolare l’apprendimento.

Alesis ha fatto passi da gigante nel mercato delle batterie elettroniche qualche anno fa con il kit DM-6, seguito dal kit Alesis Nitro. La qualità complessiva di questi kit è di gran lunga superiore a quella della maggior parte delle batterie elettroniche a basso costo che ho usato, che spesso sembrano giocattoli goffi.

Il kit Alesis Nitro Mesh aggiunge pad in mesh per il rullante e il tom, migliorando notevolmente la suonabilità del set.

Non si può sbagliare a partire da questo kit.

Il modulo della batteria è molto buono per un kit di questa fascia di prezzo. È un punto di forza di questo kit rispetto ad altre batterie elettroniche entry-level. Offre 40 kit diversi e 385 suoni di batteria in totale. Dispone anche di una “modalità di apprendimento”, una funzione molto interessante che consente di migliorare i ritmi in base a diversi livelli di difficoltà.

Il modulo di batteria include anche tracce di accompagnamento, un metronomo, sequenziamento/registrazione e MIDI via USB (oltre a connessioni MIDI a 5 pin). Ci sono tutti gli elementi per un modulo di batteria entry-level.

Nota: è necessario acquistare separatamente lo sgabello per batteria e le cuffie, a meno che non vengano acquistati come parte di un bundle speciale.

Naturalmente, il kit Alesis Nitro Mesh non è affatto perfetto. Non ha la risposta che si ottiene con i kit più economici, ma è la mia scelta migliore nella fascia di prezzo attualmente disponibile.

Se volete vedere altre batterie elettriche di livello simile a questo kit, ho alcune opzioni alternative da considerare più avanti in questo articolo, quindi continuate a leggere!

Leggete la mia recensione qui.

3. Alesis Strike Pro Edizione Speciale

Una batteria elettronica completa con un eccellente rapporto qualità-prezzo.

Si tratta di un pacchetto di batterie elettroniche impressionante che offre un grande valore. Il modulo della batteria è uno dei migliori del settore. L’edizione SE ha risolto molti dei problemi di qualità costruttiva dell’Alesis Strike Pro originale.

Vantaggi

  • Incredibile modulo di batteria con supporto per il campionamento personalizzato
  • Un’abbondanza di suoni di alta qualità (136 kit e ben 45.000 campioni)
  • Grande dimensione e presenza
  • Bellissime teste a rete
  • Un grande set di batteria elettronica a un prezzo conveniente

Svantaggi

  • Il triggering di rullante, ride e hat non è buono come quello dei kit Roland.
  • Vengono ancora segnalati alcuni problemi di qualità costruttiva (anche se è molto meglio della batteria elettronica Alesis Strike)

L’Alesis Strike Pro SE è un pacchetto completo con una tonnellata di funzioni a un prezzo molto più accessibile rispetto ai modelli di punta di altri marchi importanti.

È dotata di tom in vero legno, compresa una grancassa da 20 pollici. Ha davvero l’aspetto e la presenza di una batteria acustica.

Il modulo di batteria Alesis Strike è di gran lunga il migliore mai realizzato. Ha ricevuto molti elogi dalla comunità dei batteristi. Offre suoni di alta qualità, 136 kit e ben 45.000 campioni. Dispone inoltre di un display LED a colori, fader, mixer, ottimi effetti, campionamenti personalizzati, numerosi ingressi e uscite e molto altro ancora!

Dispone di tutti i pad a rete e funziona molto bene con i pedali della grancassa. I piatti sono divertenti da suonare e il modulo di batteria Alesis Strike è uno dei migliori del settore.

La prima batteria elettronica Alesis Strike Pro presentava alcuni problemi di qualità costruttiva dei pad. Probabilmente lo Strike Pro è stato rilasciato troppo presto. Tuttavia, fortunatamente, è stata rilasciata la versione in edizione speciale, che ha risolto molti di questi problemi.

Il suono complessivo di questo kit è assolutamente incredibile. Credo che i suoni generati dal modulo Alesis Strike Pro rivaleggino con quelli delle batterie elettroniche Roland o Yamaha, il che la dice lunga.

Se desiderate una batteria elettronica di grandi dimensioni a un prezzo molto conveniente, vale la pena prendere in considerazione lo Strike Pro SE di Alesis. Tuttavia, questa batteria elettronica presenta alcuni inconvenienti.

Innanzitutto, non ha la qualità costruttiva che ci si aspetta da una batteria elettronica Roland o Yamaha. Inoltre, il rullante, il ride e l’hi-hat non sono all’altezza del Roland TD27-KV. Detto questo, l’Alesis Strike Pro offre molte più parti, quindi è una questione di preferenze.

Consiglio il Roland TD27-KV per la qualità del rullante e del ride. Inoltre, Roland è nota per la qualità costruttiva delle sue apparecchiature. Tuttavia, l’Alesis Strike Pro è un kit molto più grande, con molta più presenza e un modulo eccellente. I batteristi si trovano spesso a dover decidere tra questi due set. È davvero una questione di preferenze!

4. Roland TD-1DMK

La batteria elettronica entry-level di altissima qualità.

Un pacchetto relativamente compatto con tutte le testine mesh e l’alta qualità costruttiva che ci si aspetta da Roland.

La Roland TD-1DMK è una batteria elettronica entry-level che potrebbe essere utilizzata seriamente come opzione di allenamento a lungo termine.

Vantaggi

  • Teste a maglie larghe
  • Qualità costruttiva sorprendente
  • Ideale come opzione compatta per esercitarsi
  • Ideale con i pedali per doppia cassa (da acquistare separatamente)

Svantaggi

  • Modulo relativamente limitato
  • Più costoso di molti altri kit entry-level

Contiene 4 pad a rete Roland di alta qualità, perfetti per imparare a suonare. Il drum pad si adatta anche ai pedali del contrabbasso, se necessario, il che rappresenta un fantastico vantaggio.

Negli ultimi anni Roland ha davvero cambiato la propria offerta, diventando più competitiva in termini di prezzo per le opzioni entry-level. In precedenza i pad a rete erano disponibili solo sui kit di fascia media e di punta.

Il modulo di batteria è ottimo per i principianti. È più limitato rispetto alle drum machine Roland di fascia media e alta, ma i principianti semplicemente non hanno bisogno della maggior parte di queste funzioni extra.

La tecnologia Roland V-Drums è una delle migliori opzioni per la batteria elettronica. Se potete spendere un po’ di più, allora vale la pena prendere in considerazione questo set.

Si prega di notare che il pedale kick è solitamente venduto separatamente, quindi assicuratevi di verificarlo prima dell’acquisto. Se desiderate acquistare un pedale per contrabbasso con questo, date un’occhiata al Tama Iron Cobra 200 Double Pedal.

5. Kit Alesis Command Mesh

Per chi vuole fare un passo avanti rispetto ai kit di base.

Si tratta di un set di tutto rispetto, con teste in rete di buona qualità, un buon modulo e un grande pad per grancassa. Funziona molto bene con i pedali per grancassa.

La batteria elettronica Alesis Command Mesh offre davvero molte funzionalità e valore per il suo prezzo. È davvero un passo avanti significativo rispetto alle batterie elettroniche entry-level.

Ad eccezione del kick pad e del pedale hi-hat, tutto trova posto nel drum rack. Tutti i tom e i piatti sono posizionati molto comodamente, compreso il rullante.

Vantaggi

  • Teste di rete di buona qualità
  • Modulo super
  • Conveniente
  • Pad della grancassa di grandi dimensioni (ideale per i pedali della doppia cassa)
  • Materiale di buona qualità

Svantaggi

  • L’hi-hat utilizza un pedale indipendente.

Le pelli dei tom (compresa quella del kick) sono regolabili come le normali pelli acustiche, il che dà una sensazione molto più reale quando si suona. I pad del rullante e del tom sono tutti a doppia zona, il che aggiunge ancora più realismo.

Il modulo batteria è ricco di funzioni. Permette di controllare il tipo di suono desiderato, di personalizzare la batteria, di controllare la sensibilità di riproduzione e molto altro ancora. Include 70 kit diversi e le caratteristiche generali di questo modulo sono un grande passo avanti rispetto al modulo Nitro di Alesis.

Il modulo contiene anche un sequencer, che consente di suonare su tracce demo e di registrare le proprie linee di batteria.

Come ci si potrebbe aspettare, il kit è dotato anche di connettività MIDI, in modo da poterlo collegare a un PC o ad altre apparecchiature audio per attivare e registrare suoni esterni.

Questo kit offre un eccellente rapporto qualità-prezzo. È davvero un’ottima opzione se siete produttori, tecnici di studio o batteristi principianti o intermedi.

6. Yamaha DTX6K-X

La batteria elettronica entry-level di Yamaha.

Un set entry-level di buona qualità che include una configurazione standard del kit e un pad rullante TCS.

Dopo un periodo abbastanza lungo in cui Yamaha non ha rilasciato alcuna nuova batteria elettronica sul mercato, ha rilasciato la serie DTX-6 alla fine del 2020. L’opzione più conveniente di questa gamma è la Yamaha DTX6K-X.

Include una testina TCS che è l’unica vera alternativa alle testine a rete sul mercato.

Vantaggi

  • La testa TCS sul rullante è il più grande vantaggio di questo kit.
  • Il modulo è buono, con suoni piacevoli.
  • Buona qualità costruttiva Yamaha

Svantaggi

  • Un po’ caro per un kit con tom pad in gomma
  • Il pad della grancassa KP-65 è relativamente piccolo
  • Pedale montato sull’hi-hat e indipendente

Le pelli TCS sono pelli in silicone cellulare testurizzato progettate da Yamaha. Hanno la sensazione di un tamburo acustico e sono molto meno rimbalzanti delle pelli a rete. Inoltre, tendono a essere più silenziose delle pelli a rete.

La Yamaha DTX6K-X viene fornita con una sola testina TCS come parte del pad del rullante, mentre le altre sono in gomma. Questo è certamente uno svantaggio, in quanto consiglierei comunque di acquistare un kit con tutte le testine a rete piuttosto che un kit con la sola combinazione rullante TCS e tom pad in gomma. Tuttavia, se si preferisce avere un pad per rullante di alta qualità, questa è un’opzione da considerare.

La serie GTX SIX comprende anche un bel modulo per il controllo degli effetti. I pad del rullante e del piatto ride sono entrambi a tre zone, mentre quelli del tom sono a zona singola.

Il pedale per grancassa è il KP65, presente sul mercato da molti anni. È una discreta torre per grancassa e sarebbe compatibile con la maggior parte dei pedali per grancassa.

7. Roland TD-17KVX

Un eccellente kit di fascia media di Roland.

Si tratta di un kit di qualità con teste interamente in mesh, un ampio pad per il rullante e un modulo ricco di funzioni (con importazione di campioni).

La serie TD-17 ha davvero superato i limiti di ciò che si può ottenere da una batteria elettronica di fascia media. Qualche anno fa, una batteria con queste caratteristiche sarebbe costata il doppio.

Vantaggi

  • Ampio pad per rullante
  • Modulo di alta qualità
  • Tutte le teste a rete
  • Esempio di importazione

Svantaggi

  • Hi-hat montato con pedale indipendente

La tecnologia V-Drums di Roland brilla davvero in questo kit, dotato di molte caratteristiche che lo rendono simile a una batteria acustica.

Esistono 3 diverse versioni della serie TD-17 (TD-17K-L, TD-17-KV, TD-17-KVX: per maggiori informazioni, consultare il mio articolo più dettagliato qui ). Il TD-17KV è ottimo perché ha un fantastico pad per il rullante e pad a rete di qualità sui tom.

Il modulo batteria è ottimo. È molto meglio dei precedenti kit di fascia media e offre più opzioni di connettività.

Il pad del rullante a maglie larghe di questo modello è fantastico. La testa del rullante è molto sensibile e coglie ogni sfumatura del suono.

Il kit include lo streaming audio Bluetooth al modulo TD-17. Sul modulo sono presenti anche opzioni di espansione (è possibile aggiungere altri piatti, ad esempio).

Compatibile con i pedali per doppia cassa (che devono essere acquistati separatamente), il pad per grancassa è stato progettato per ospitare due batteristi. Gli appassionati di pedali per grancassa saranno quindi soddisfatti!

Se avete un budget più elevato da spendere, vi consiglio vivamente la versione migliore della serie TD-17, la TD-17KVX, che contiene dei pad per hi-hat molto realistici che potete utilizzare con lo stesso tipo di supporto per hi-hat che usereste su un set acustico.

Anche i piatti sono di qualità migliore. Il TD-17KVX può essere utilizzato seriamente da batteristi di livello intermedio e avanzato come set principale per registrazioni e performance dal vivo.

8. Yamaha DTX6K3-X

La migliore batteria elettronica silenziosa.

Si tratta di un set di 4 cuscinetti TCS Yamaha di alta qualità (la principale alternativa alle testine a rete), che sono molto silenziosi e meno rimbalzanti delle testine a rete.

Yamaha DTX6K3-X è il modello migliore della nuova gamma DTS6 che Yamaha ha lanciato alla fine del 2020. Le sue specifiche sono certamente superiori a quelle degli altri modelli di questa gamma.

Vantaggi

  • Cuscinetti TCS
  • Pad per kick da 7,5 pollici
  • Utilizza un supporto per hi-hat
  • Buon modulo

Svantaggi

  • Cuscinetti piuttosto piccoli per il prezzo

Questo set comprende quattro pad in silicone TCS (un pad per rullante a 3 zone TCS e tre pad per tom a 1 zona TCS). Sono presenti tre pad per piatti a 3 zone per due piatti crash e un piatto ride. Utilizza anche un pedale hi-hat separato e indipendente.

Utilizza inoltre una testa in gomma da 7,5 pollici per il pad della grancassa, più comoda da suonare.

Nel complesso, il modulo è esattamente uguale al kit DTX6K-X di cui ho parlato in precedenza in questo articolo. Tuttavia, le testine di qualità superiore e il pedale hi-hat indipendente di questo kit offrono un’esperienza di gioco migliore.

Se desiderate una batteria elettronica particolarmente silenziosa, questa è un’ottima opzione. Queste pelli TCS sono molto silenziose e meno rimbalzanti delle pelli a rete.

Se siete alla ricerca di un’esperienza molto silenziosa, potreste aver bisogno di mettere una sorta di cuscino o tappetino sotto la cassa, poiché queste torri possono comunque causare un po’ di rumore, che sarà piuttosto evidente se vivete in un appartamento o se il set non si trova al piano terra della vostra casa.

Nel complesso, si tratta di una batteria elettronica Yamaha molto solida sul mercato. Se siete fan del loro suono e dei pad TCS, questo è sicuramente un modello da prendere in considerazione.

9. Roland TD-50-KVX

La migliore batteria elettronica che si possa acquistare!

Considero il TD-50KVX il campione indiscusso della batteria elettronica. Offre un’eccezionale tecnologia di trigger, pad di grandi dimensioni e un fantastico modulo di batteria.

La serie TD-50 è il fiore all’occhiello di Roland. Il precedente TD-30 si è spinto oltre i confini dei kit di batteria a V. Il TD-50 si spinge ancora oltre.

Vantaggi

  • Campionamento personalizzato (utilizzando una scheda SD)
  • Dinamica e modellazione sonora incredibili
  • Grande presenza scenica
  • Qualità costruttiva di livello industriale

È quanto di più simile all’originale si possa ottenere, ma con un’elettronica che non sarebbe mai possibile con una batteria standard.

Questa batteria elettronica è perfetta per l’allenamento a casa e per le esibizioni dal vivo.

Questo set è disponibile in diverse versioni, ovvero il TD-50K e alcune varianti del TD-50KV.

Il modulo drum TD-50 è incluso in tutte queste varianti. Si tratta di un modulo di alta qualità che consente di suonare i propri campioni personalizzati e di registrare in multitraccia con DAW come Reaper, Ableton, Cubase, ecc. Questo lo rende ideale per i batteristi professionisti che prendono sul serio il loro mestiere.

I tom e alcuni piatti sono più grandi sul TD-50KV rispetto al TD-50K. La variante KV ha anche un rack più robusto, ma entrambe sono molto robuste.

Sono disponibili anche le versioni TD-50KVX e TD-50KV-RM, ancora più grandi. Queste includono la fantastica aggiunta di una grancassa full-size da 22 pollici. Questo conferisce una sensazione di acusticità e presenza per la pratica e le performance dal vivo. Anche acquistando questa versione, è possibile sostituire la grancassa con un pad per esercitarsi in modo più silenzioso, per ottenere il meglio di entrambi i mondi!

Abbiamo solo scalfito la superficie delle possibilità offerte dalla gamma TD-50. Se avete il budget necessario, non potete sbagliare con questa batteria elettronica.

10. Roland V-Drums Design acustico VAD506

La batteria elettronica più bella!

La gamma V-Drums Acoustic Design di Roland ha la presenza di una batteria acustica, pur offrendo la gamma e la flessibilità sonora di una batteria elettronica.

La gamma Roland VAD comprende tre diversi modelli, il migliore dei quali è la batteria elettronica VAD-506.

Vantaggi

  • Ottimo aspetto
  • Pad e piatti di alta qualità
  • Grancassa molto bella

Svantaggi

  • Non include il modulo TD-50
  • Costoso!

Offre gusci in legno a grandezza naturale con 1 rullante, 3 tom, 3 piatti, un hi-hat, una grancassa a grandezza naturale e l’eccellente modulo per batteria TD-27 (ma non quanto il modulo TD-50).

Questo set è assolutamente fantastico e la gente sarebbe scusata se pensasse che si tratta di una batteria acustica!

Il VAT 506 include esattamente lo stesso modulo del Roland TD-27KV (che è la mia scelta migliore in questo articolo). Pertanto, sapete che otterrete una buona qualità con questo apparecchio.

Tenete presente che se optate per i kit VAD più economici di questa gamma, le caratteristiche e l’aspetto dei kit possono essere molto diversi. Ad esempio, il Roland VAD306 è dotato di gusci e piatti più piccoli (il che, a mio parere, perde un po’ il senso della gamma acoustic design). Il VAD306 è inoltre dotato di un modulo TD-17, che è comunque eccellente, ma non certo all’altezza di un modulo TD 27.

Il set Roland VAD-506 è regolabile come una normale batteria acustica.

Se volete una batteria elettronica di fascia alta, vi consiglio comunque un modello della gamma Roland TD-50 (soprattutto per il modulo superiore).

Tuttavia, se desiderate una batteria elettronica che assomigli davvero a una batteria acustica, ma che abbia tutti i vantaggi di una batteria elettronica Roland, la gamma VAD è la soluzione ideale.

Quali sono le migliori marche di batterie elettroniche?

Roland è il miglior marchio di batterie elettroniche per quanto riguarda l’hardware, il triggering e l’innovazione generale. Le batterie Yamaha sono di alta qualità, i pad TCS sono molto solidi e i moduli di batteria hanno un bel suono. Alesis è molto popolare per le sue batterie elettroniche a prezzi accessibili, ma le sue batterie di fascia alta stanno iniziando ad attirare l’attenzione.

Roland

Roland è uno dei leader nel campo delle batterie elettroniche. Sono estremamente innovative e piacevoli da suonare.

Yamaha

Anche i modelli top di gamma Yamaha sono davvero notevoli. Il punto di forza della linea di batterie elettroniche Yamaha sono i pad TCS, che sono generalmente più silenziosi e meno rimbalzanti delle teste a rete. Le opinioni tra i marchi Roland e Yamaha si dividono in una questione di preferenze personali.

Alesis

Alesis è ora considerata molto seriamente nel mondo delle batterie elettroniche con la sua vasta gamma di kit a diversi livelli di prezzo, come il kit Alesis Nitro Mesh, il kit Command Mesh e il kit Alesis Strike Pro SE. Sebbene produca hardware per batteria da molto tempo, Alesis ha persino realizzato l’immensamente popolare drum machine SR-16. Oggi produce drum kit elettronici di grande effetto a prezzi contenuti. Se avete un budget limitato e volete mettere le mani su un kit completo e ben costruito, questo marchio merita un’occhiata.

Altri marchi degni di nota

Altri marchi importanti sono Simmons, KAT Percussion, Pearl e ATV.

Tipi di tom elettronici

Le migliori teste per batteria elettronica si dividono tra le teste Roland mesh e le teste Yamaha TCS. Se avete il budget necessario, cercate di procurarvi uno di questi tipi di pelli per il rullante e per ciascuno dei tom. Anche se il vostro budget è inferiore, cercate di ottenere una pelle in mesh almeno per il rullante (il rullante è il tamburo principale del kit, suona come un tom da marcia).

Timbri in gomma

I pad in gomma sono il tipo tradizionale di teste per batteria elettronica utilizzate da decenni. Sono economici, ma offrono un’esperienza esecutiva relativamente scarsa rispetto alle teste in mesh o TCS.

Teste a rete

L’introduzione delle pelli a rete ha rivoluzionato la batteria elettronica. Si tratta di materiali sintetici stesi sul pad, molto simili al design di un vero tamburo acustico.

Contengono un trigger molto sensibile. Pertanto, le pelli a rete sono generalmente più sensibili e consentono di esercitarsi sulle basi e sulle dinamiche della batteria in modo molto più efficace.

Inoltre, tendono a essere più silenziose. In alternativa, se desiderate un set di pelli in rete, ma non avete il budget necessario, potete acquistare una batteria con pelli in mylar inizialmente, per poi sostituirle con pelli in rete in un secondo momento.

Tuttavia, non tutte le testine a maglia sono create allo stesso modo. Le testine a maglia di fascia alta sono in genere molto migliori di quelle entry-level.

Le torri di tiro di fascia alta possono anche essere dotate di una testa a rete. Si consiglia di prendere in considerazione questa opzione solo se si dispone di un budget sufficientemente elevato.

Pastiglie TCS Yamaha

I pad TCS (Textured Cellular Silicone) Yamaha sono disponibili anche su alcuni tamburi Yamaha. Anche questi sono assolutamente eccellenti da suonare. Sono più silenziosi e meno rimbalzanti delle pelli a rete. Il confronto tra pelli a rete e pelli TCS è una questione di preferenze per i batteristi.

Teste in mylar

Le testine in mylar utilizzano lo stesso tipo di materiale comunemente impiegato sui tom acustici. Sono molto più simili alla sensazione di un tom rispetto alle teste in gomma.

Fortunatamente, negli ultimi anni le pelli in mylar sono state gradualmente eliminate ed è piuttosto raro vederle su nuove batterie elettroniche. In genere erano molto più rumorose di qualsiasi altro tipo di pelle per tom elettronici.

Dato che la ragione principale per cui la maggior parte delle persone vuole una batteria elettronica è la sua silenziosità, credo che l’inclusione di pelli di mylar nelle batterie elettroniche abbia mancato completamente il bersaglio!

Pratica silenziosa con la batteria elettronica

Se cercate la batteria elettronica più silenziosa, scegliete i set con testine in silicone Yamaha TCS. In genere sono le più silenziose, ma c’è un compromesso: negli ultimi anni i set Yamaha non hanno offerto il miglior rapporto qualità-prezzo a causa della mancanza di nuovi modelli. Altrimenti, le teste in mesh sono l’opzione migliore.

Il kick pad è di solito la parte più rumorosa di una batteria elettronica. Se questo aspetto vi preoccupa molto, prendete in considerazione la possibilità di acquistare un kit con un pedale di attivazione elettronico al posto della kick tower.

Le batterie elettroniche sono rumorose?

I tom elettronici non sono silenziosi. Se vivete in un appartamento, potreste dover prendere provvedimenti per ridurre il rumore, ad esempio utilizzando tappetini o colpendo la batteria in modo più leggero (ovviamente non è un’opzione popolare!).

Sono molto più silenziose delle batterie acustiche. Non c’è paragone tra le due. Tuttavia, non sono del tutto silenziose e la quantità di battito e di rumore varia da un kit all’altro.

I tom acustici possono essere incredibilmente rumorosi. Si riverberano molto nonostante le tecniche di smorzamento, come l’uso di coperte o coperture di gomma per coprire le pelli dei tom e dei piatti.

Questo può essere un grosso problema per le famiglie, i vicini e l’udito del batterista. Con i tom acustici, potrebbe essere necessario investire in un isolamento acustico, che è molto costoso e potrebbe non essere sufficiente per alcune situazioni abitative.

La batteria elettronica è una soluzione molto migliore. È possibile collegare le cuffie direttamente alla batteria, in modo che solo il batterista possa sentire i suoni del modulo. Se volete una batteria elettronica silenziosa, non scegliete mai le pelli di mylar!

Come funzionano le batterie elettroniche

Le batterie elettroniche sono costituite dai seguenti componenti: un modulo di batteria (chiamato anche “cervello”) e i drum pad.

Ciascuno dei drum e cymbal pad si collega al drum module. È quindi possibile utilizzare il modulo batteria per :

Scegliere i suoni: È possibile scegliere il tipo di batteria, percussioni o altri suoni musicali da utilizzare. Alcuni moduli consentono una personalizzazione individuale e l’aggiunta di campioni personali.

Controllo del volume: è possibile utilizzare il modulo per controllare il volume. Alcuni moduli consentono di modificare il volume dei singoli strumenti.

Sensibilità e stratificazione: con le impostazioni di sensibilità è possibile controllare la forza necessaria per attivare i suoni. Alcuni pad possono essere molto sensibili e consentire una doppia stratificazione, in modo che quando si colpisce leggermente un pad, si attiva un suono e se ne attiva un altro quando lo si colpisce più forte.

Porte USB, connessioni MIDI e audio: se si intende utilizzare il modulo per collegarlo a un computer, a un’interfaccia o ad altri strumenti, verificare il tipo di connessioni disponibili.

Un segnale di uscita audio consente di collegarsi a un amplificatore o a un’interfaccia audio per le prestazioni e la registrazione. Le connessioni MIDI e USB consentono di inviare i dati delle note musicali al software audio, aprendo un mondo di possibilità di produzione sonora.

Pattern e modalità di esercitazione: Le modalità di esercitazione e i pattern di batteria predefiniti possono essere strumenti di apprendimento molto utili.

Ingresso AUX: molti moduli includono un’opzione di ingresso AUX che consente di riprodurre tracce di accompagnamento attraverso il modulo (in modo da poter suonare insieme alla musica).

Campionamento personalizzato: alcuni moduli di fascia alta offrono la possibilità di caricare i propri campioni direttamente sul modulo.

Audio via USB: è una funzione inclusa solo nei moduli batteria di fascia media e alta. Consente di trasferire il segnale audio dal modulo batteria direttamente al PC, in modo da poterlo registrare senza utilizzare un’interfaccia audio esterna. Altrimenti, la connessione USB è spesso limitata al trasferimento MIDI.

La maggior parte dei moduli batteria di buona qualità include tutte le caratteristiche di cui sopra. Assicuratevi di controllare le specifiche al momento dell’acquisto per essere sicuri di ottenere ciò che vi serve!

Come vengono alimentate le batterie elettroniche?

Le batterie elettroniche devono essere collegate a una presa di corrente. Le batterie elettroniche sono di solito moduli e dispositivi di piccole dimensioni (come le batterie a rotolamento).

Accessori per tom elettronici

Quando si acquista una batteria elettronica, è tutto incluso?

Le batterie elettroniche spesso richiedono alcuni accessori aggiuntivi, come cuffie, un amplificatore, uno sgabello per batteria e talvolta un pedale per grancassa. I negozi a volte offrono “pacchetti” che includono la maggior parte di questi accessori. Assicuratevi quindi di leggere attentamente le descrizioni dei prodotti prima di acquistarli.

Se non si abita al piano terra, può essere utile un tappeto o una moquette al di sotto. È particolarmente utile anche per evitare che il cuscino della grancassa si muova.

Batterie elettroniche Amplificatori o monitor di batterie

Un amplificatore è essenziale se si intende suonare con altri musicisti o se si vuole suonare senza cuffie.

A meno che la batteria elettronica non sia dotata di un amplificatore incorporato (solo alcuni modelli entry-level lo sono), è necessario collegare il modulo batteria della batteria a un amplificatore utilizzando un cavo audio.

Se dovete acquistarne uno, consultate la mia guida agli amplificatori a batteria.

Inoltre, per chi non ha la risposta fisica della batteria acustica, è possibile acquistare un “Buttkicker”, che invia le vibrazioni della grancassa elettronica attraverso lo sgabello della batteria (esiste davvero!).

Questo può sembrare comico per alcuni, ma abbastanza ragionevole per altri. Il feedback tattile e il groove sono essenziali per i batteristi e questo può aiutarli a entrare in sintonia.

Come posso collegare la mia batteria elettronica ad amplificatori/altoparlanti?

È possibile collegare una batteria elettronica a un amplificatore utilizzando un jack audio standard, solitamente inserito nella parte posteriore del modulo della batteria.

Cuffie per batteria elettronica

Assicuratevi di verificare se le cuffie sono incluse nella batteria elettronica al momento dell’acquisto. In caso contrario, vi consiglio di leggere la mia breve guida alle migliori cuffie da acquistare per la batteria elettronica.

È uno degli accessori più importanti per le batterie elettroniche.

Ne uso un paio da anni e mi hanno servito bene! Inoltre, hanno un eccellente isolamento fino a 22dB, quindi sono ottime anche per proteggere l’udito sui palchi.

Potete anche consultare il mio articolo sui migliori monitor in-ear per batteristi.

Bacchette per batteria elettronica

Tutte le bacchette standard sono adatte alla batteria elettronica. Se non siete sicuri del tipo di bacchetta da acquistare, vi consiglio di iniziare con una misura 5A con punta in nylon.

Le punte di legno possono iniziare a spaccarsi dopo un uso intensivo. Questo può danneggiare le pelli dei tom. Se le bacchette di legno sono tutto ciò che avete al momento, non preoccupatevi troppo. È l’effetto a lungo termine di bacchette di legno danneggiate che può causare danni.

La Vic Firth 5A American Classic è un modello estremamente popolare e la uso ancora oggi per la maggior parte delle mie esecuzioni. Per me sono giuste in termini di peso e lunghezza per consentire velocità e potenza nel mio modo di suonare la batteria.

Sono anche molto ben abbinati e bilanciati. Cosa che non si può dire di molte bacchette economiche! Bacchette ben bilanciate significano che i colpi di entrambe le mani suoneranno allo stesso modo se usati con costanza e con una buona tecnica. Per iniziare, consiglio vivamente la Vic Firth 5AN American Classic (Nylon). Esiste un’enorme varietà di altre misure tra cui scegliere. È possibile scegliere la 7A per una bacchetta più leggera o la 5B per una bacchetta leggermente più pesante. Per ulteriori informazioni sulle bacchette e su come sceglierle, consultate questo articolo su Modern Drummer.

Sgabello a tamburo

Un mio amico ha dovuto smettere di suonare la batteria per problemi alla schiena. È stato un duro colpo per lui e, a distanza di anni e di innumerevoli euro spesi, sta ancora cercando di riabilitarsi, senza successo.

La causa era legata alla cattiva postura e all’ergonomia quando si suona la batteria. Il segreto per migliorare la postura quando si suona la batteria è procurarsi un buon sgabello per batteria. Non lo sottolineerò mai abbastanza!

Un’ottima opzione è lo sgabello ROC-N-SOC.

Purtroppo, i buoni sgabelli a tamburo sono piuttosto costosi. Tuttavia, non lasciatevi ingannare dalla scelta di un prodotto spazzatura. Non utilizzate uno sgabello o un sedile comune per suonare la batteria. Semplicemente non sono progettati per i batteristi e causeranno dolori e danni, rallentando di molto la vostra attività. Consultate questo articolo di Modern Drummer per saperne di più sui troni per batteria.

Pedale del calcio

Alcune batterie elettroniche richiedono l’acquisto separato di un pedale, mentre altre lo includono nel prezzo. Se la vostra batteria elettronica non ne include uno, il pedale Iron Cobra di Tama vi permetterà di iniziare bene.

Se volete suonare con un doppio pedale kick, leggete il mio articolo a parte sull’argomento.

Come registrare una batteria elettronica

Molte batterie elettroniche offrono la possibilità di registrazione e riproduzione di base.

Inoltre, se si desidera registrare una batteria elettronica sul computer, è possibile farlo in due modi. Ogni volta che si colpisce un drum pad, si attiva il modulo della batteria per produrre un suono. Se il set è dotato di funzionalità audio-over-USB, è possibile collegarlo direttamente al computer.

È inoltre possibile collegare al drum brain jack audio esterni, che possono essere collegati al computer tramite un’interfaccia audio. L’audio può quindi essere registrato con un programma di registrazione sul computer.

È possibile registrare l’audio direttamente dal modulo batteria o inviare note MIDI alla DAW (ad esempio Ableton Live, Garageband, ecc.), che può attivare VST o campioni di batteria. Ciò è particolarmente utile se si desidera utilizzare la batteria elettronica per produrre musica. Il MIDI contiene anche dati di velocità, per cui è possibile ottenere diversi livelli di sensibilità nelle note suonate.

La latenza può essere un problema a seconda dell’installazione.

Abbiamo un’utile guida passo-passo alle diverse opzioni (vedi qui: come registrare una batteria elettronica ).

Come ottenere il miglior suono dalla vostra batteria elettronica

Il trigger MIDI è l’approccio migliore per ottenere la migliore qualità sonora quando si tratta di batteria elettronica.

I migliori VST per batteria continuano a funzionare bene, anche i migliori drum kit elettronici di Roland, Yamaha o Alesis.

Per questo motivo potete procurarvi un buon kit di fascia media con un trigger di alta qualità, come un Roland TD-17 o un Roland TD-27, e collegarlo via MIDI a un VST per batteria. In questo modo si otterranno alcune delle più belle tracce di batteria elettronica che si possano ottenere.

Posso aggiungere campioni personalizzati al mio kit?

Ciò dipende dal modulo di batteria (chiamato anche “drum brain”) fornito con la batteria elettronica. Alcuni modelli consentono di importare campioni da file WAV.

Anche la funzionalità MIDI è una caratteristica standard delle batterie elettroniche. Se il modello in uso non consente di caricare campioni personalizzati, è possibile attivare i suoni dal computer.

Imparare a suonare la batteria con un drum set elettronico

Le batterie elettroniche sono un’ottima opzione per imparare a suonare la batteria. La batteria elettronica è una soluzione a basso volume e spesso è dotata di funzioni come il metronomo incorporato, la possibilità di registrare e di esercitarsi.

Se siete principianti, esercitarvi con i battiti e i fill può essere molto utile per loro. Per diventare un buon batterista, è necessario esercitarsi. Per i batteristi è generalmente molto più facile (e diplomatico!) esercitarsi per lunghi periodi con le batterie elettroniche, grazie all’assenza di rumore.

Le sessioni di allenamento possono svolgersi al mattino o alla sera, dopo il lavoro o la scuola.

Il dibattito tra elettronica e acustica è una questione di preferenze personali. Tuttavia, nulla vieta di passare da uno all’altro in un secondo momento. È anche possibile combinare le due cose in un unico set.

I kit elettronici possono anche consentire di registrare gli allenamenti. Questo può essere estremamente utile per il vostro gioco. Può infatti evidenziare le incongruenze nel vostro gioco e aiutarvi a identificare le aree problematiche.

Alcune batterie elettroniche sono dotate di modalità di esercitazione. Le modalità di esercitazione possono fare miracoli per aiutare un batterista a tenere il tempo e a praticare ritmi e pattern. Si tratta di due elementi fondamentali per diventare un buon batterista.

Conosco alcuni eccellenti insegnanti di batteria che ora insegnano su kit elettronici e inviano allo studente una registrazione della lezione. Per maggiori informazioni, leggete la mia guida su come suonare la batteria.

Come posso imparare a suonare la batteria?

Ci sono molti tutorial e video lezioni online. Date un’occhiata al nostro articolo su Drumeo, una delle migliori risorse online per la batteria.

Naturalmente, dovreste prendere in considerazione l’assunzione di un tutor di batteria. Questi possono aiutarvi ad affinare le vostre capacità e a individuare i vostri punti deboli. Tuttavia, possono essere piuttosto costosi. A seconda del budget a disposizione, possono essere utilizzati in combinazione con altre lezioni.

Alcune persone decidono di iniziare a imparare uno strumento da sole. Tuttavia, se si segue questa strada, è abbastanza facile smettere di progredire dopo aver raggiunto uno stadio intermedio.

Uso della batteria elettronica per le esibizioni dal vivo

Le batterie elettroniche sono un’opzione molto più pratica per le esibizioni dal vivo. Il modulo può essere collegato direttamente a un sistema audio senza bisogno di microfoni o di lunghi controlli del suono.

Tuttavia, le batterie acustiche sono ancora ampiamente preferite dai batteristi per le esibizioni dal vivo. L’aspetto, il suono e la sensazione generale di un ensemble acustico sono superiori quando si tratta di esibizioni dal vivo nella maggior parte dei generi.

Detto questo, il mondo della musica sta cambiando rapidamente. I batteristi moderni adattano molto più spesso configurazioni ibride, che combinano elementi acustici ed elettronici.

Le batterie elettroniche di alta gamma sono sempre più utilizzate anche perché hanno la reale presenza di una batteria acustica sul palco.

Il principale svantaggio della batteria elettronica rispetto a quella acustica è rappresentato dai piatti. È molto difficile riprodurre la profondità complessiva del suono generata da un piatto acustico.

Tuttavia, i miglioramenti nella tecnologia di trigger stanno iniziando a colmare il divario, in particolare con i microfoni a sorgente diretta per piatti metallici.

Le batterie elettroniche non sono più solo giocattoli, kit entry-level o limitati a un piccolo segmento di generi musicali. Le migliori batterie elettroniche riproducono perfettamente la sensazione e la risposta di un kit acustico.

Anche il più piccolo colpo di tom può essere rilevato grazie a testine a rete estremamente sensibili. Inoltre, la maggior parte dei piatti elettronici è dotata di sensori in grado di rilevare quando il batterista “soffoca” il piatto per impedirgli di suonare.

È anche possibile utilizzare trigger per batteria da collegare alla batteria acustica. In questo modo, quando si colpisce il tom, questo produce un suono elettronico innescato. Alcuni batteristi scelgono questa opzione se desiderano un suono elettronico ma vogliono comunque una batteria acustica di grandi dimensioni.

Montare e smontare una batteria acustica può essere un incubo se lo si deve fare spesso. I controlli del suono richiedono molto tempo e il fonico potrebbe chiedersi come suonerà la batteria nel mix finale.

Le batterie elettroniche non hanno questo problema. Si arriva a uno spettacolo, il tecnico del suono collega uno o due fili al modulo della batteria e si parte!

Per i concerti in cui lo spazio è limitato, molti batteristi optano di solito per un cajon (chiamato anche box drum). Si può anche optare per un drum pad elettronico.

Le batterie elettroniche si stanno innovando a un ritmo piuttosto veloce (leggete questo wiki per saperne di più sullastoria delle batterie elettroniche).

C’è un settore in cui le batterie elettroniche sono di gran lunga superiori, e questo è il punto successivo.

Molte opzioni e campioni sonori diversi

Le batterie elettroniche consentono di sperimentare un’ampia varietà di suoni di batteria e percussioni. La maggior parte dei set consente di personalizzare il proprio set per inserire qualsiasi suono su qualsiasi pad.

Se voi o un amico siete esperti di produzione musicale, esistono anche dispositivi elettronici che permettono di campionare i propri suoni.

Se avete una batteria acustica, potete registrarla e campionare i suoni sui vostri pad elettronici. Invece dei soliti suoni di tom, potete sostituirli con suoni di batteria in stile power ballad degli anni ’80 (ecco un link a questi suoni se siete nostalgici!).

Con una gamma così ampia di possibilità sonore, è meno probabile annoiarsi e il vostro kit unico si adatta a molte situazioni musicali.

Proteggere l’udito

Suonare su un set elettronico, in parte o per intero, significa non essere sempre esposti al volume elevato di una batteria acustica.

I danni che il rullante, i piatti e la grancassa possono arrecare all’udito sono piuttosto significativi.

Se suonate la batteria acustica, dovete usare una protezione per l’udito. A prescindere dall’età, l’udito è estremamente importante. Una volta perso, è perso per sempre.

È inoltre importante notare che i danni all’udito non sono solo una diminuzione del volume, ma sono spesso associati ad acufeni. L’acufene è una condizione abbastanza comune in cui l’assenza di recettori uditivi nelle orecchie fa sì che il cervello creda di sentire un rumore costante.

Se indossate sempre i tappi per le orecchie quando siete esposti a musica ad alto volume, farete miracoli per proteggere il vostro udito.

Infatti, quando vado ai concerti, indosso sempre un paio di tappi per le orecchie economici per musicisti. Si tratta degli inserti Alpine MusicSafe Pro, che mantengono il suono chiaro filtrando le frequenze sonore dannose.

Se volete saperne di più su come proteggere il vostro udito come musicisti, vi consiglio di visitare il seguente sito web sull’acufene.

Che effetto ha sul vostro drumming elettronico? Basta assicurarsi che il volume delle cuffie o dell’amplificatore sia a un livello ragionevole.

I componenti delle batterie elettroniche sono compatibili tra loro?

La tecnologia E-drum è relativamente standardizzata. Molti pad e pedali funzionano con moduli batteria di altri produttori. Questo mix può essere molto utile per ottenere l’esperienza migliore e più personalizzata.

Tuttavia, è necessario effettuare un’attenta ricerca se si sta pensando di farlo. Non tutti i dispositivi sono completamente compatibili tra loro. Ad esempio, i pedali hi-hat possono essere problematici perché possono essere attivati in modo diverso da produttori diversi.

Sintesi

Spero che questa guida vi abbia fornito tutte le informazioni necessarie per scegliere la batteria elettronica più adatta alle vostre esigenze.

Batteria elettronica economica consigliata

Kit Alesis Nitro Mesh

La migliore batteria elettronica a un prezzo accessibile

Il kit Nitro Mesh di Alesis ha ridefinito le mie aspettative nei confronti della batteria elettronica entry-level, con i suoi pad completamente retinati e un modulo di batteria molto decente.

Ho scelto questo modello perché è un’ottima opzione economica per batteristi di tutti i livelli. A questo prezzo, è davvero molto potente e ha molte caratteristiche impressionanti. Per ulteriori informazioni, consultate il mio articolo più dettagliato sull’Alesis Nitro Mesh.

Le teste a rete per il rullante e i tom collocano questo strumento in una categoria diversa per quanto riguarda le batterie elettroniche entry-level.

Si consiglia di utilizzare una batteria elettronica

Roland TD27-KV

La migliore batteria elettronica – La nostra scelta.

Si tratta di un set eccezionale con suoni fantastici, pad per rullante e ride straordinari e la qualità costruttiva per cui Roland è nota.

Questa è la nostra prima scelta per chi cerca la migliore batteria elettronica professionale. La sensazione e la risposta di questa batteria sono quanto di più simile a una batteria acustica si possa ottenere. Il modulo è fantastico e la qualità costruttiva è di alto livello, come mi aspetto da Roland.

Tenete presente che la gamma TD-50 comprende diversi modelli. Assicuratevi quindi di scegliere quello più adatto al vostro budget e alle vostre esigenze.

Le batterie elettroniche sono un’ottima opzione, sia che si tratti di un batterista professionista esperto che sta pensando di passare al digitale, sia che si tratti di un principiante che sta cercando di acquistare la sua prima batteria.

Le batterie elettroniche offrono molte più possibilità di esercitarsi e suonare rispetto alle batterie acustiche. Aprono il batterista a un’ampia varietà di suoni di tamburi e percussioni.

Se volete sapere come combinare i tom acustici con quelli elettronici, consultate il seguentearticolo che esamina le opzioni disponibili.

Abbiamo anche scritto un articolo dettagliato sui migliori drum pad e sulle migliori batterie per bambini.

Ecco la mia carrellata delle migliori batterie elettroniche, insieme a una guida all’acquisto per essere sicuri di sapere esattamente cosa comprare. Avete domande che non sono state trattate in questo articolo? Se sì, scrivete un commento qui sotto!

Lascia un commento